PDF Stampa E-mail

 

NATO CON LA MATITA


  

 

 

 

La prima trascrizione di questa antica conversazione con mio padre avvenne nel 1996. Fu pubblicata dieci anni dopo, nel terzo volume della ristampa de Il commissario Spada da parte di Bande Dessinnée edizioni – Black Velvet progettata e curata da Sergio Rossi e Omar Martini nell’ambito della riedizione dell’opera omnia, tuttora in corso di stampa
Più che una unica conversazione fedelmente trascritta, questo è in realtà il montaggio di due distinte chiacchierate: una ispirata all’anno centenario del fumetto,  il 1896, l’altra con oggetto specifico la vita di mio padre. Non sono escluse incursioni di ricordi di altre conversazioni, sostenute dalla frequentazione degli appunti paterni.
La seconda parte di questa conversazione è ancora inedita, e investe aspetti più personali della vita e dell’estetica di Gianni De Luca. L’ho intitolata Disegni invisibili, ed è ancora in cerca di editore.
Ovviamente di entrambe ho perduto le registrazioni originali, con mio grande dispiacere nei confronti di tutti coloro che me ne hanno fatto richiesta, a cominciare da Stelio Fenzo, tra i più antichi colleghi ed amici di mio padre.
Vorrei dire al caro Gianni Brunoro che so perfettamente che cosa pensa di queste trascrizioni e che, benché lo pensi, condivido pienamente il suo pensiero….



Nato con la matita

in Il commissario Spada, vol. III di Gianni De Luca e Gianluigi Gonano

Black Velvet, Bologna 2006