Close

SONETTI DI SHAKESPEARE. DALLA PAGINA AL METAVERSO

La raccolta dei 154 Sonetti shakespeariani, da me adattati in endecasillabi e illustrati, vanta anche un corredo sonoro grazie alle interpretazioni di cinquantasette attori, italiani e non solo, ascoltabili direttamente dalle pagine del libro tramite la tecnologia dei QRCode. Edito da Armando, questo libro tecnologicamente innovativo ha avuto una prima presentazone sabato 10 dicembre 2022 nel corso della fiera “Più libri più liberi”, quando è stata improvvisata per l’occasione una piccola performance grazie all’esibizione dal vivo di ventuno dei cinquantasette attori coinvolti nell’operazione. Ma stavolta i Sonetti non si esauriscono nell’oggetto libro che li ripropone in questa nuova versione cross-mediale nonché digitale. Ogni sonetto -piccola opera autonoma composta di testo, immagine e audio – è in corso di tokenizzazione da parte di Artemix.tech. Stanno cioè per essere immessi sul mercato – per gli acquirenti interessati-  154 token “shakespeariani”, elaborazioni artistiche digitali uniche. E gli stessi acquirenti del libro interessati anche a questo nuovo contagio tra il mondo dell’editoria e quello della digitalizzazione di opere d’arte potranno partecipare a un sorteggio per ricevere in dono un NFT. Basterà loro comunicare i propri dati a questo indirizzo: shakespeareNFT@lauradeluca.net.

Il libro vuole dunque avviare un percorso virtuoso destinato ad evolversi e plasmarsi nel tempo, che punta alla realizzazione di un’opera composita, pronta a parlare alle generazioni future. Del resto, lo stesso Shakespeare, preoccupato di salvaguardare la bellezza del suo amato dallo scorrere del tempo, scriveva nel sonetto 81:

Tuo monumento sarano i miei versi

che occhi ancor non nati leggeranno.

Parleranno di te lingue future

quando chi oggi respira sarà spento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.